Come usare gli oli vegetali nell’ambito del benessere e della bellezza

oli vegetali

Gli oli vegetali sono veri e propri alleati del nostro corpo, in particolare della pelle e dei capelli. Infatti possono essere utilizzati in vari modi: per realizzare creme fai da te, per preparare uno shampoo homemade o un impacco per il cuoio capelluto, e così via. 

Un olio vegetale è perfetto anche per i sieri, per le maschere di bellezza, per gli scrub ecc. Queste sostanze sono estremamente versatili, e combinano un effetto idratante con proprietà emollienti, nutrienti e spesso antiossidanti. Ancora meglio se, a una base di olio vegetale, si aggiungono alcune gocce di olio essenziale per potenziare l’azione benefica!

Oli vegetali per la cura del viso

Tra le più diffuse applicazioni degli oli vegetali abbiamo quelle che riguardano il volto: da questi estratti si ottengono cosmetici di tutti i tipi, da adoperare ogni giorno oppure un paio di volte alla settimana (come nel caso degli esfolianti).

Gli oli vegetali sono un must per le creme viso. Possono essere impiegati da soli, o mescolati con aloe vera, burri vegetali (come quello di karité), oli essenziali (come già abbiamo evidenziato). Le soluzioni sono tante, purché si scelga l’olio vegetale più adatto a una determinata cute.

Da un mix di olio vegetale e argilla verde o bianca si ricava un’eccellente maschera purificante; con l’integrazione di una manciata di zucchero di canna si ha uno scrub; per il siero ci sarà bisogno di un olio essenziale anti-age, come quello di rosa, di geranio o di gelsomino.

Oli vegetali per il corpo

Gli oli vegetali sono l’ideale anche per le creme corpo. A tale scopo, è importante selezionare quelli che ci coadiuvano contro la cellulite e le smagliature: ad esempio l’olio di rosa mosqueta e di oliva, di cui spesso ci si serve per prevenire questi inestetismi.

Il discorso è lo stesso che abbiamo fatto per le creme viso: alcuni ricorrono unicamente all’olio vegetale, altri amalgamano oli essenziali, zucchero o sale grosso per uno scrub corpo. Gli oli vegetali sono tanto delicati da risultare ottimi non solo per la pelle degli adulti, ma anche per quella – molto più sensibile – dei bambini.

Oli vegetali per i capelli

Dagli oli vegetali derivano, inoltre, numerosi prodotti fatti in casa per la cura dei capelli. Shampoo, impacchi, in generale trattamenti che rendono la chioma più lucente e forte.

Gli oli vegetali sono adeguati a svolgere varie funzioni. Idratano la capigliatura, la nutrono, combattono le doppie punte e problematiche come le ciocche secche e sfibrate. I nostri capelli sono messi a dura prova quotidianamente, da fattori come lo stress, lo smog e l’inquinamento nel complesso: per proteggerli, non c’è nulla di meglio di una miscela di olio vegetale e olio essenziale con proprietà specifiche.

L’olio di rosa mosqueta

A questo punto, vogliamo illustrarvi i migliori oli vegetali da utilizzare nel campo della cosmesi e del wellness. Iniziamo con uno che abbiamo già citato, ovvero quello di rosa mosqueta.

Questo olio vegetale è perfetto per le creme antirughe e nella lotta agli altri segni dell’età (macchie scure ecc). È antiossidante, nemico dei radicali liberi, consigliato soprattutto per una cute matura e danneggiata da piccole cicatrici.

L’olio di Argan

Molto popolare, tra gli oli vegetali, è quello di Argan: esso è raccomandato per ogni tipo di pelle e anche per il cuoio capelluto. Questo olio è conosciuto come oro liquido, poiché è straordinariamente prezioso per la salute – del derma e dei capelli secchi e grassi.

Pensate che l’olio di Argan è indicato anche per la nail care. Rafforza e difende le unghie, proprio come fa con i tessuti cutanei.

L’olio di cocco

L’olio di cocco è un evergreen per la pelle secca. È fonte di vitamine, specialmente la A e la E: è, dunque, importantissimo per il rinnovo delle cellule.

Se avete il viso spento e stanco, una crema con olio di cocco è proprio ciò che fa per voi. Potreste aggiungere quattro o cinque gocce di olio essenziale di camomilla, di issopo o di sandalo per ottenere un risultato eccellente.

L’olio di mandorle dolci

L’olio vegetale di mandorle dolci è uno dei più delicati, e in quanto tale è suggerito per grandi e piccini. Va usato per prevenire e attenuare le smagliature (persino per la cute delle donne in gravidanza), per elasticizzare l’epidermide secca e per lenire gli arrossamenti (compresi quelli provocati dal pannolino sui neonati). Contro le irritazioni della pelle, unite alcune gocce di olio essenziale di eucalipto.

L’olio di oliva

Prima abbiamo nominato anche l’olio di oliva, diffuso tanto in cucina quanto in cosmesi. Questo olio vegetale è nutriente e ammorbidente: adoperatelo come impacco dopo lo shampoo, o per realizzare una crema per il volto antiossidante e idratante.

L’olio di albicocca

Se desiderate una preparazione contro la cute grassa, piena di punti neri e di brufoli, servitevi dell’olio di albicocca: esso si assorbe rapidamente, essendo contraddistinto da un’elevata permeabilità.

I prodotti all’olio di albicocca non ungono, sono lucidanti e in grado di proteggere il derma e il cuoio capelluto. Una chicca: l’olio vegetale in oggetto è utilizzato molto spesso negli spray che tutelano la chioma dai danni della piastra e del phon.