Come utilizzare il tea tree oil, benefici e proprietà di quest’olio essenziale.

tea tree oil, tea tree oil brufoli, tea tree oil come usarlo

Il tea tree oil, noto come olio essenziale di tea tree, è molto apprezzato nel campo dell’aromaterapia per i suoi effetti positivi. Stiamo parlando di una sostanza con azione antisettica, mucolitica e antinfiammatoria: sono tanti gli ambiti in cui ci aiuta l’olio di tea tree.

L’olio essenziale ha un tipico colore che vira dal verde al giallo, e un aroma intenso e speziato. La sostanza si estrae con il metodo della distillazione in corrente di vapore: in termini semplici, il vapore separa l’olio dagli altri elementi delle foglie.

Questo estratto è benefico sotto diversi punti di vista: è antibatterico, antivirale e antimicotico, e può essere considerato un vero e proprio antibiotico naturale.

Non solo: il tea tree oil è un prezioso alleato quando siamo colti da malanni di stagione come la tosse e il raffreddore. Gli esperti consigliano l’olio essenziale di tea tree per il mal di gola, per fluidificare il catarro, per recare sollievo alle vie aeree in caso di bronchite. Gli utilizzi possibili sono tanti. Vuoi approfondire l’argomento? Ecco tutto quello che devi sapere.

 

Cos’è il tea tree oil e da cosa deriva

La pianta da cui si ricava questo prezioso prodotto è la melaleuca alternifolia, una specie che appartiene alla famiglia delle Mirtacee. Le sue foglie erano usate dagli aborigeni australiani, a scopo curativo e per tenere lontani i parassiti. Nel corso del tempo, ovviamente, sono stati sperimentati molti altri modi per utilizzarlo per il corpo.

 

Origini e luogo di coltura

L’olio essenziale tea tree è conosciuto come tea tree oil: nonostante il nome richiami subito in mente la pianta del tè, in realtà non ha nulla a che vedere con la Camellia Sinensis.

L’origine di questa pianta, ma anche dell’olio ricavato, ha radici in Australia e più precisamente nel Nuovo Galles Del Sud. Queste terre così isolate hanno avuto la fortuna di poter preservare tantissime piante che invece non sono presenti in altri continenti.

La storia del prodotto ha origini antiche: gli aborigeni Bundjalung hanno iniziato a utilizzare le foglie della melaleuca per i benefici nel curare ferite, ulcere e nel tenere lontani parassiti. 

La conoscenza e la tradizione è stata passata di generazione in generazione arrivando fino ai giorni d’oggi. Il prodotto è stato battezzato Tea Tree da James Cook, lo scopritore che ne ha provato per prima cosa un infuso rinfrescante per imitare le usanze degli indigeni locali.

 

Prime produzioni del tea tree oil

La Melaleuca deve il suo nome al gioco di parole di origine greca che identificano il contrasto tra le foglie verde scurissimo (quasi da apparire nere) e la corteccia bianca. 

In passato, per ottenere le massime proprietà da questa pianta, le foglie venivano messe a macerare in acqua per poi essere utilizzate per curare tosse, mal di testa o lesioni. 

Fin da subito l’uomo ha compreso le proprietà antisettiche naturali della pianta e ha iniziato ad utilizzarlo scoprendolo senza controindicazioni. Ora che sappiamo esattamente cos’è e da cosa deriva l’olio essenziale di Tea Tree, possiamo analizzare i suoi benefici.

 

Qualche curiosità in più su questo olio essenziale

Prima di elencare le proprietà, i benefici del tea tree oil e i suoi usi principali diamo spazio a una serie di approfondimenti legati alle curiosità. Lo sapevi che questo olio contiene ben 48 composti organici? Sono fondamentali due in particolare: Terpinene e Cineolo.

Secondo la legge, l’olio di tea tree deve prevedere almeno il 30% di terpinene e non più del 15% di cineolo. Solo così si riconosce l’autentico tea tree. Ma perché la pianta Melaleuca alternifolia è chiamata tea tree, albero del tè. Il nome è stato coniato dall’esploratore James Cook, che in Australia impiegava le foglie per degli infusi (i quali erano assimilabili al tè).

 

A cosa serve e perchè fa bene

Parlando delle proprietà e dei benefici, occorre sottolineare innanzitutto quanto sia efficace questo olio contro le infezioni. È rinomata la sua capacità antisettica: l’olio essenziale di tea tree è alleato in caso di tagli, sfoghi di acne, ustioni superficiali, micosi della cute e delle unghie, dermatiti. È consigliato per il trattamento di problemi come la candida e la gengivite.

In più, questo olio è antinfiammatorio ed è anche delicato, motivo per cui può essere applicato in aree del corpo come la bocca e le zone intime. Il nostro suggerimento, però, è quello di non adoperarlo nella sua forma pura, ma di mescolarlo con un olio vegetale vettore.

Inoltre, è espettorante e fluidificante nei periodi in cui si soffre di malanni, influenza, tosse e raffreddore. È un antibatterico, antifungino e antivirale. Lo si raccomanda spesso per:

  • Mal di testa.
  • Bronchite.
  • Faringite.
  • Tonsillite.
  • Herpes.
  • Bruciore.
  • Punture di insetto.
  • Arrossamenti.
  • Ferite della pelle.

L’olio, come ci insegnano gli antichi abitanti dell’Australia, è nemico dei parassiti. È un rimedio alle pulci, alle zecche e ai pidocchi, e può essere impiegato anche sui bambini (magari non al di sotto dei 5 anni di età, e sempre dopo aver consultato il medico).

 

Controindicazioni del tea tree oil

Quando si tratta di melaleuca tea tree oil, è indispensabile non esagerare con le quantità: seguendo questo accorgimento, in linea di massima il tea tree oil essenziale è atossico. Come per tutti gli oli essenziali, meglio fare un test su una piccola sezione della cute prima dell’utilizzo vero. Rimuovere subito tutto se osservate un rossore o una reazione allergica.

Potrebbe essere controindicato per i bambini molto piccoli e per le donne in gravidanza e in allattamento. Prima di utilizzarlo è meglio chiedere consiglio al medico di fiducia. Talvolta vi sono effetti collaterali per il tea oil in coloro che soffrono di insufficienza renale o epatica.

L’olio essenziale estratto dal tea tree è complice della nostra salute. È una di quelle soluzioni ad ampio spettro, valide in numerosi casi. L’utilizzo dell’olio essenziale è inoltre sconsigliato in gravidanza, in allattamento e vietato per via orale a tutti i bambini sotto i 5 anni d’età.

Tra le domande più curiose legate a questo olio c’è la richiesta di ingerirlo. L’olio essenziale è ben tollerato dal corpo umano se non si eccede nelle dosi. Ad esempio, è un toccasana per il mal di gola, 2 o 3 gocce massimo su un cucchiaino di miele, meglio se liquido.

Non si tratta di un prodotto tossico ma è importante tenere a mente le dosi da non superare per evitare problematiche intestinali o reazioni cutanee. Si può usare puro oppure diluito. Prima di utilizzare l’olio essenziale tea tree oil bisogna sempre leggere le avvertenze.

 

Quali sono i benefici del tea tree oil

Come accennato, l’olio essenziale di Tea Tree vanta numerosi benefici: le qualità curative possono essere riassunte in diverse categorie. Ecco una sintesi essenziale dei benefici.

 

Proprietà del tea tree antibatteriche 

Tra le proprietà tea tree oil abbiamo capacità non solo antibatteriche ma anche antibiotiche, antivirali e antifungine. L’olio essenziale tea tree diventa un ottimo alleato dell’uomo.

Per esempio, utilizzandone due gocce insieme al miele si possono trattare in modo naturale infezioni alle vie respiratorie come faringiti e tonsilliti ma si ottengono benefici anche per raffreddore, mal di gola ed herpes. Lo stesso mix è utile per combattere cistite, candidosi e altre infezioni legate all’apparato genitale femminile. Localmente vanta proprietà antivirali.

 

Tea tree oil, utilizzi antisettici

Tra i benefici che puoi trarre dall’utilizzo del tea tree ci sono quelle antisettiche. L’olio essenziale è ottimo contro lesioni acneiche ma anche punture d'insetto, ustioni e ferite. 

Tra le problematiche che può trattare da questo punto di vista ci sono micosi sia di unghie che di pelle, afte, gengivite e dermatite seborroica ma anche forfora ed herpes.

 

Proprietà mucolitiche dell’essenza tea tree

Tra i benefici c’è quello di migliorare le prestazioni dell’apparato respiratorio, andando a contrastare in modo naturale la presenza di muco e di catarro. L’olio di tea tree inalato può  generare un’azione fluidificante proprio come tanti altri oli essenziali dai poteri balsamici.

 

Proprietà antinfiammatorie del melaleuca oil

Il tea tree oil diventa un supporto per i suoi poteri antinfiammatori locali. Perfetto per trattare ragadi, brufoli, afte ma anche gengivite ed altre irritazioni o infiammazioni non presenta alcuna controindicazione. Per massimizzare gli effetti è consigliato unirlo al gel d’aloe puro.

 

Come usare il tea tree oil

L’olio che si ricava dall'albero del tè è molto vario a livello di usi. Andiamo per ordine, quale utilizzo si consiglia per l’essenza tea tree? In che modo si può sfruttare e con quali benefici?

Puoi creare un detergente fai da te: la base sarà un comune sapone neutro, come il vostro bagnoschiuma. Miscelandolo con un olio vegetale si ottiene un cosmetico fatto in casa ideale per massaggiare la cute. Come gestire questo olio essenziale di tea tree?

È importante che le dosi di olio essenziale siano di gran lunga inferiori rispetto a quelle di olio vegetale: diciamo il 20% contro l’80%. I migliori oli vegetali sono quello di 

  • Mandorle dolci.
  • Jojoba.
  • Cocco.
  • Argan.

Un ulteriore utilizzo consiste nel diffusore per ambienti. Questo dispositivo include una vaschetta, in cui lascerete cadere qualche goccia (4 o 5, max 8). Nella stanza si spargerà subito un piacevole profumo, che farà bene alle vie aeree e anche all’umore.

Il tea tree oil può essere un modo per purificare l’aria e mantenere gli ambienti igienizzati e salubri. Tuttavia, si propone anche come un valido alleato - in particolare se mixato al gel di aloe vera puro - per effettuare dei massaggi locali per lenire infiammazioni, eritemi, scottature o punture di insetto. Per favorire la respirazione, sono eccellenti i suffumigi. 

Prepara una bacinella piena di acqua bollente, integra 8-10 gocce di tea tree oil. Avvicina il viso, con la testa coperta da un asciugamano, inspira profondamente più volte. 

Per sfruttare l’azione espettorante usa proprietà olio essenziale tea tree con l’essenza per un unguento balsamico. Bastano alcuni ingredienti insieme al tea tree oil in gocce

  • Burro di karité.
  • Aloe vera.

Con aloe vera e tea tree si realizza anche una crema homemade antiacne. Un simile prodotto è purificante, idratante e in grado di limitare il sebo in eccesso. Ora vediamo nello specifico l’uso dell’essenza di tea tree per il corpo valutando singole proprietà.

 

Olio essenziale di tea tree per il viso

Aggiungendo invece qualche goccia di tea tree al sapone detergente è possibile ottenere un nuovo prodotto dalle proprietà antisettiche, perfetto sia in zone intime che per il viso. 

Inoltre l’olio di tea tree può essere utilizzato per trattare sinusiti o casi di congestioni alle vie respiratorie aggiungendo circa 7 gocce all’acqua bollente per fare i suffumigi.

 

Come si usa tea tree oil sui capelli

Un modo per utilizzarlo è nella cura dei capelli. Esistono già numerosi shampoo, maschere e balsami che lo contengono ma in formato puro, aggiungendo gocce ai prodotti oppure applicato localmente, può andare a trattare problematiche importanti in modo naturale. 

L’olio tea tree può essere utilizzato per eliminare i pidocchi, gestire il prurito e la forfora ma anche riequilibrare il sebo e di conseguenza ridurre le problematiche legate ai capelli grassi.

 

Proprietà del tea tree oil per la pelle

I benefici per la pelle sono numerosi, applicando l’olio in purezza sul viso possono essere trattati brufoli ed acne ottenendo un effetto molto rapido. Ma gli usi del tea tree oil sono molti. 

L’olio tea tree si propone come un supporto per la pelle grassa. In questo caso l’applicazione va fatta localmente tramite un batuffolo di cotone: è sufficiente utilizzare qualche goccia direttamente sui brufoli e in poco tempo guarirà senza lasciare cicatrici o segni. L’essenza ottenuta dalle foglie di Melaleuca alternifolia è indicata per il trattamento di numerosi disturbi e impurità dell’epidermide: acne, punti neri, porri, herpes, verruche, micosi e così via.

Il tea tree oil ci aiuta per la bellezza. Spesso costituisce l’ingrediente principale dei cosmetici homemade contro le smagliature. L’importante è che il dosaggio sia minimo, non più di 4-5 gocce, da amalgamare con un cucchiaio pieno di olio vegetale per ammorbidire la cute.

 

Utilizzi tea tree oil per l’igiene intima

Il tea tree oil essential può essere impiegato per trattare pruriti o igiene intima. Grazie alle proprietà antibatteriche può lenire i fastidi causati non solo da vaginiti e candidosi, ma può aiutare a dare sollievo alle zone intime mantenendo il tutto più igienizzato, pulito e fresco. 

Olio tea tree, a cosa serve? È sufficiente aggiungere qualche goccia in un bicchiere d’acqua per fare sciacqui più volte al giorno, oppure aggiungerlo al detergente intimo.

 

Tea tree oil, come usarlo con metodi alternativi

Non solo skincare: i benefici dell’olio essenziale noto come tt oil vanno oltre. Per esempio c’è chi utilizza l’essenza tea tree per la propria casa andando a disinfettare alcune zone.

L’uso dell’olio tea tree è indicato per combattere batteri, funghi e muffe in zone umide e esposte come quella del lavandino della cucina o del bagno. Un altro metodo di sfruttare l’olio tea tree: pulire lo spazzolino da denti, basta una goccia di tea tree sulle setole.

Bastano un paio di gocce per garantire l’igienizzazione delle spugne. L’effetto balsamico e profumato del tea tree oil può anche essere utilizzato per gli oggetti legati agli animali domestici come cucce, giocattoli e lettiere. Possono così profumare avendo in aggiunto una protezione dai batteri, il tutto in modo naturale senza infastidire l’olfatto degli animali.

Sempre in casa può essere utilizzato come deterrente per alcuni insetti: formiche e ragni sembrano mal tollerare la presenza di questo olio essenziale derivato dall’albero di tè.

Mixando con acqua in un flacone con spruzzino può dare ottimi benefici, soprattutto se spruzzato lungo gli infissi di porte e finestre. Parlando ancora una volta della presenza di muffe o di cattivo odore non possiamo non citare lavatrice ed asciugatrice: utilizzandolo in piccole dosi in un ciclo a vuoto può aiutare a prevenire la formazione di muffe e funghi.

Anche il bidone di casa può avere cattivi odori e, nonostante venga svuotato con regolarità, può essere ricettacolo di batteri. Invece di utilizzare il bicarbonato di sodio, pulisci il fondo del bidone con il tea tree oil mescolando le gocce di olio essenziale ad un detergente spray.

Spruzzare il tea tree oil è fantastico. Ne deriva un’essenza dal profumo fresco, primaverile, che evoca immagini strettamente connesse ai fiori, alla natura, alle foreste lussureggianti.