​Olio essenziale alla menta: proprietà benefiche e come utilizzarlo

​Olio essenziale alla menta: proprietà benefiche e come utilizzarlo

Olio essenziale alla menta: proprietà benefiche e come utilizzarlo

Per migliorare la nostra concentrazione, allontanare la fatica, scacciare l’ansia o risvegliare la mente quando è più necessario c’è un rimedio naturale molto semplice ed efficace, realizzato con un ingrediente delicato e rinfrescante il quale potrà agire al meglio sia sulla psiche che sul benessere complessivo anche dell’ambiente che ci ospita.

L’olio essenziale di menta, diffuso in una stanza, è infatti l’ideale da declinare a quelle professioni che richiedono un’attenzione extra e che si svolgono di fronte allo schermo di un computer, ma è anche perfetto per alleviare una sessione di studio decisamente complessa e lunga. Viste le sue proprietà analgesiche è poi perfetto per alleviare il mal di testa, che il più delle volte viene causato da un periodo di stress prolungato.

Tra le molte proprietà benefiche che caratterizzano l’olio essenziale di menta - vera e propria chicca dell’aromaterapia - ci sono senza dubbio quelle antibatteriche, inoltre questo unguento può essere un valido ausilio in caso di forte nausea e contro l’alitosi. Quando viene inalato è in grado di trasportare la mente su un pianeta ‘altro’, grazie al suo effetto rigenerante. E risulterà soprattutto un perfetto compagno di viaggio in caso di mal d’auto: basterà infatti odorare l’aroma dalla bottiglietta oppure versarne qualche goccia su un fazzoletto di stoffa, da tenere vicino in caso di bisogno.

Fare poi un massaggio con olio essenziale di menta potrà contribuire al relax e alla distensione dei muscoli, perfetto pure in caso di dolori alle articolazioni (due-tre gocce per cucchiaio d’olio). Se poi è insorto uno spiacevole mal di denti sarà possibile ricorrere a degli sciacqui ‘corretti’ proprio con qualche goccia di questo olio essenziale.

I migliori impieghi domestici: un perfetto anti-zanzare

Le proprietà benefiche della menta potranno esprimersi al meglio anche in casa: basterà scegliere di rinfrescare l’ambiente con una lozione spray. Diffondere questa fresca fragranza nelle stanze all’interno delle quali si passa più tempo aiuterà senza dubbio a purificare l’aria da germi e batteri.

L’olio essenziale è in grado anche di contrastare febbre e influenza, grazie alle sue qualità spiccatamente balsamiche.

In estate, soprattutto, potrà essere utile spandere questa fragranza in tutta la casa poiché è perfettamente in grado di tenere le zanzare alla larga (e scongiurare le noiose punture).

Per la cura della pelle, in particolare in caso di prurito o dermatiti, sarà utile aggiungere 2-3 gocce di olio essenziale di menta al proprio bagno caldo. Nel ricordare che occorre non eccedere mai con le dosi e che l’utilizzo dell’olio essenziale di menta è da evitare in gravidanza, è interessante anche sapere quale sia il suo metodo di estrazione.

L’olio si ottiene dalle foglie della menta piperita ricorrendo alla distillazione in corrente di vapore: si ricava un liquido tra il verde e il giallo chiaro che presenta da subito l’inconfondibile profumo. Si potrà ricorrere a questo ingrediente interpretandolo anche come un condimento sfizioso di insalatone miste, per conferire loro un sapore insolito. L’olio essenziale di menta è inoltre un perfetto digestivo, tra i migliori presenti nell’intero orizzonte dell’aromaterapia. Come si assume? Una goccia in mezzo cucchiaino di miele basterà a raggiungere lo scopo.