Ultimi post

Olio essenziale di cacao: proprietà benefiche e come utilizzarlo

Olio essenziale di cacao: proprietà benefiche e come utilizzarlo

Olio essenziale di cacao: proprietà benefiche e come utilizzarlo

 

Per sconfiggere lo stress, certi stati di tristezza o il cattivo umore niente è più indicato dell’olio essenziale di cacao, che si caratterizza per quel suo aroma affascinante e goloso, capace di inebriare subito l’olfatto e dialogare con la mente. Perché i ‘momenti no’ nella vita capitano proprio a tutti, l’importante è sapere sempre come affrontarli ed uscire così dall’impasse.

Diffondere nell’ambiente di casa l’olio essenziale di cacao porterà una ventata di benessere al sistema nervoso centrale grazie alle sue proprietà stimolanti, inoltre potrà essere utile in caso di stanchezza e stress. Questa fragranza trova impiego nella lotta agli stati depressivi stimolando il sistema endocrino, inoltre può servire da ottima spinta propulsiva per tutte quelle persone che vivono la propria quotidianità con dei blocchi emotivi o che sono troppo ‘controllate’ nei momenti di socialità e sul posto di lavoro.

L’olio essenziale di cacao si ottiene lavorando e spremendo i semi della pianta omonima e si caratterizza per alcune interessanti proprietà antiossidanti. Ecco perché, oltre che in aromaterapia, trova largo impiego nel panorama della cosmetica: ha un importante effetto rassodante, infatti viene spesso utilizzato per realizzare degli unguenti per le labbra screpolate o in caso di pelle danneggiata dagli agenti atmosferici. Aiuta a rendere più rilassate le espressioni del volto, idrata e nutre la pelle oltre a donare morbidezza e luminosità ai capelli spenti. Il suo impiego riguarda anche l’ambito culinario, poiché l’olio essenziale di cacao viene spesso utilizzato per arricchire le pietanze con un’aura golosa e molto stimolante.

Le regole per un relax al cacao, esotico e inebriante

Il cacao è in grado di sprigionare un profumo davvero celestiale, come una sferzata di energia positiva che scaccia le amarezze e i brutti pensieri.

Già gli antichi Aztechi ricorrevano al cacao e lo facevano per realizzare una bevanda in grado di alleviare la stanchezza e agevolare un sonno ristoratore. Il potere evocativo di questa essenza regala momenti di grande relax conducendo la mente alla scoperta di atmosfere piacevoli e stimolanti.

Per sperimentare i benefici tipici di questa fragranza tra le mura domestiche, l’ideale sarà diffonderla nelle stanze (una goccia per ogni metro quadro) oppure ricorrere a un massaggio che somiglierà a un vero abbraccio di piacere, perfetto per ricaricare le batterie della vitalità.

La lozione per i massaggi potrà essere ottenuta aggiungendo a un cucchiaio di olio di jojoba 3 gocce di olio essenziale. Ma il relax viene anche identificato con un bel bagno caldo aromatico: qui l’olio essenziale di cacao potrà essere utile per trasformare l’esperienza in un viaggio dei sensi (aggiungete 13-15 gocce, una volta che l’acqua avrà raggiunto la temperatura perfetta). In caso di ‘fame nervosa’ sarà utile bagnare un fazzoletto di stoffa con qualche goccia di essenza e poi passarlo vicino al naso per una rapida inalazione (anche più volte nel corso di una giornata). Per curare i capelli sfibrati, infine, si potrà aggiungere qualche goccia di olio essenziale di cacao al proprio shampoo. Quanto alle controindicazioni questo olio non risulta indicato in caso di ernia iatale (potrebbe dare allergia), ma in generale non è tossico né irritante.